lunedì 16 gennaio | 20:57
pubblicato il 07/feb/2013 18:19

Saipem: indagini su 8 contratti, ipotizzati tangenti su 220 milioni

(ASCA) - Milano, 7 feb - Sono 8 i contratti finiti nel mirino dei magistrati milanesi che hanno iscritto l'ad dell'Eni, Paolo Scaroni, nel registro degli indagati aperto nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta maxi tangente di Saipem in Algeria, ipotizzando per il top manager il reato di corruzione internazionale. In particolare, a Scaroni e ad altri top manager di Eni e Saipem sono contestate tangenti per oltre 220 milioni di euro. Il valore complessivo degli 8 contratti siglati da Saipem in Algeria e ora finiti al vaglio degli inquirenti milanesi e' pari a circa 11 miliardi di dollari. fcz/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello