venerdì 24 febbraio | 23:48
pubblicato il 07/feb/2013 18:19

Saipem: indagini su 8 contratti, ipotizzati tangenti su 220 milioni

(ASCA) - Milano, 7 feb - Sono 8 i contratti finiti nel mirino dei magistrati milanesi che hanno iscritto l'ad dell'Eni, Paolo Scaroni, nel registro degli indagati aperto nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta maxi tangente di Saipem in Algeria, ipotizzando per il top manager il reato di corruzione internazionale. In particolare, a Scaroni e ad altri top manager di Eni e Saipem sono contestate tangenti per oltre 220 milioni di euro. Il valore complessivo degli 8 contratti siglati da Saipem in Algeria e ora finiti al vaglio degli inquirenti milanesi e' pari a circa 11 miliardi di dollari. fcz/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech