lunedì 20 febbraio | 18:44
pubblicato il 07/ott/2015 08:58

SABMiller: InBev alza offerta a 42,15 sterline per azione

Società valutata 92 miliardi di euro

SABMiller: InBev alza offerta a 42,15 sterline per azione

Roma, 7 ott. (askanews) - Il più grande produttore di birra al mondo, InBev, ha alzato la sua offerta per l'acquisizione di SABMiller a 42,15 sterline per azione in contanti, prezzo che valuta la società circa 92 miliardi di euro.

Si tratta del terzo rialzo del prezzo di offerta dopo che il board di SABMiller ha rifiutato le precedenti proposte di 38 e di 40 sterline per azione, sempre in contanti. L'ultima offerta da 42,15 sterline rappresenta un premio del 44% rispetto al prezzo di chiusura di SABMller del 14 settembre scorso, giorno precedente all'uscita delle indiscrezioni sull'operazione. L'offerta ha un'alternativa parzialmente in azioni per il 41% detenuto da Altria Group e BevCo.

Per InBev si tratta di una proposta "altamente attrattiva per gli azionisti di SABMiller e che garantisce un'opportunità estremamente competivitiva". Per questo "il board di SABMiller dovrebbe raccomandarla" ai suoi azionisti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia