venerdì 24 febbraio | 01:27
pubblicato il 07/ago/2014 12:02

Russia, Coldiretti: sanzioni su 700 mln alimentare Made in Italy

"A gennaio-aprile export italiano ancora in crescita, +1%" (ASCA) - Roma, 7 ago 2014 - Le esportazioni italiane di prodotti agroalimentari in Russia hanno raggiunto l'anno scorso la cifra record di 706 milioni di euro, "messi ora a rischio" dalle sanzioni decise da Mosca. Lo afferma la Coldiretti dopo la decisione russa "di limitare o bloccare con decreto, anche per un anno, le importazioni agricole dai paesi che hanno adottato sanzioni contro Mosca in risposta al conflitto in Ucraina". E nel primo quadrimestre del 2014, nonostante le tensioni, l'export italiano e' aumentato ancora dell'1%. Mosca, spiega l'organizzazione agricola, "in un prossimo futuro stilera' una lista con i prodotti e i paesi oggetto delle sanzioni. Oltre il 16% del valore delle esportazioni agroalimentari italiane e' rappresentato da vini e spumanti, che dovrebbero pero' essere al riparo dalla scure di Putin dopo che nel 2011 la societa' Gancia, casa storica per la produzione di spumante, e' divenuta di proprieta' per il 70% dell'oligarca Rustam Tariko, proprietario della banca e della vodka Russki Standard". (segue) Glv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech