lunedì 20 febbraio | 23:32
pubblicato il 10/lug/2014 16:48

R&S/Mediobanca: banche europee battono Usa per aiuti governi 2008-2013

(ASCA) - Milano, 10 lug 2014 - Nel periodo della crisi, 2008-2013, le banche europee hanno superato quelle degli Usa per ammontare complessivo di aiuti pubblici ricevuti. E' quanto emerso dall'edizione 2014 dello studio realizzato da R&S di Mediobanca sulle principali banche internazionali (che per l'Italia sono UniCredit e Intesa Sanpaolo).

Negli Usa gli aiuti governativi alle banche si sono attestati complessivamente nel periodo a 2.853 miliardi di dollari spalmati su 1.402 istituti. Di questi, 1.679 miliardi di dollari sono stati restituiti o sono scaduti (59%), per un netto di 2.043 miliardi.

In Europa gli aiuti pubblici hanno raggiunto i 3.166 miliardi di euro, concentrati su 480 istituti. Quelli restituiti/scaduti si sono attestati a 2.180 miliardi di euro (pari al 69%), per un netto di 986 miliardi di euro.

A beneficiare dei maggiori aiuti lordi sono state le banche Uk (1.213 mld euro), Germania (446 mld), Spagna 268 (mld), Irlanda 260 (mld) e Belgio 243 (mld).

bos/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia