mercoledì 22 febbraio | 09:24
pubblicato il 20/giu/2014 16:42

R&S Mediobanca: per enti locali 4.600 nomine nelle partecipate

R&S Mediobanca: per enti locali 4.600 nomine nelle partecipate

(ASCA) - Milano, 20 giu 2014 - Nel 2012 Regioni, province e comuni hanno insediato negli organi societari di tutte le partecipate (non solo local utilities) 2.345 propri rappresentanti, mille dei quali in posizioni apicali, e almeno altre 2.300 in enti non societari (enti pubblici, fondazioni, consorzi). Il totale fa oltre 4.600 posizioni e in media ogni ente ha espresso una quarantina di nomine. E' quanto ha rilevato l'indagine R&S Mediobanca, che ha preso in esame 67 local utilities controllate dai maggiori 115 enti locali.

Nel dettaglio, i Comuni hanno espresso 1.089 nomine societarie (21,8 ognuno), delle quali 489 apicali (9,8 a testa). Le Province 616 nomine (14,7 a testa), con 237 posizioni apicali (5,6 a testa). Alle Regioni sono toccate le residue 640 nomine (32 ciascuna) delle quali 275 apicali (13,8 a testa). Tra le nomine piu' numerose: i comuni di Venezia (65 nomine), Roma e Parma (53 ognuno); le province di Trento (105 nomine) e Bolzano (59); il Friuli (66), la Sicilia e la Val d'Aosta (58 ognuna).

Agli amministratori di nomina pubblica risultava riconosciuto nel 2012/2013 un monte compensi pari a 38,8 milioni, cosi' suddiviso: Comuni 18,4 milioni, Province 6,7 milioni, Regioni 13,7 milioni. Il compenso medio e' risultato pari a circa 24mila euro.

L'esame delle dinamiche recenti ha messo, comunque, in luce un certo sforzo di razionalizzazione e contenimento delle nomine e dei relativi costi: nell'ultimo triennio il numero di nomine e' calato del 16,5%, il monte compensi si e' ridotto del 21,2% e il compenso medio per carica del 9% circa. I tagli piu decisi sono stati operati dalle Province quanto a numero di nomine (-19,9%) e monte compensi (-27,2%), mentre le regioni hanno ridotto maggiormente il compenso medio (-13,6%).

eco/tmn/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%