lunedì 23 gennaio | 08:17
pubblicato il 25/set/2014 12:25

Risanamento: societa' punta a patteggiamento. Proposti 103 mila euro

(ASCA) - Milano, 25 set 2014 - Risanamento punta al patteggiamento per uscire dal procedimento che vede imputato il gruppo immobiliare ai sensi della legge 231 sulla responsabilita' amministrativa delle societa' per reati commessi da propri manager o dirigenti. I legali del gruppo hanno proposto di patteggiare proponendo il pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 103 mila euro. Dalla Procura e' arrivato parere favorevole. La decisione spetta comunque al gup Roberta Nunnari ed e' previsto per la prossima udienza in calendario il 27 ottobre prossimo. Oltre alla stessa societa', l'inchiesta su Risanamento vede imputato l'ex presidente e amministratore delegato della societa', Luigi Zunino, l'ex amministratore di fatto, Salvatore Mancuso, e altre due persone. Le ipotesi di reato contestate sono a vario titolo quelle aggiotaggio e ostacolo agli organi di vigilanza. Nel corso della prossima udienza, fissata appunto al 27 ottobre, e' prevista la decisione del gup Nunnari anche sulla richiesta di rinvio a giudizio presentata dai pm Gaetano Ruta e Roberto Pellicano. fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4