venerdì 09 dicembre | 07:15
pubblicato il 08/apr/2013 12:00

Rimborsi imprese, ok a 40 mld in 12 mesi. Ecco i tempi del decreto

Il testo approvato dal Cdm. Fondo Stato 26 mld per i pagamenti dei debiti degli enti locali

Rimborsi imprese, ok a 40 mld in 12 mesi. Ecco i tempi del decreto

Roma, 6 apr. (askanews) - L'immediato allentamento del Patto di stabilità interno, la creazione di un unico fondo con dotazione di 26 miliardi di euro,destinato al pagamento dei debiti di Regioni, Province e Comuni, l'incremento delle erogazioni per rimborsi di imposta per 6,5 miliardi (2,5 miliardi nel 2013 e 4 miliardi nel 2014) e maglie più larghe per la compensazione tra crediti e debiti. Sono queste le principali direttrici del decreto sui pagamenti della pubblica amministrazione ad imprese, professionisti e cooperative, secondo quanto spiega un comunicato di Palazzo Chigi, dopo l'ok al provvedimento che sblocca nel biennio 2013-2014 una cifra di 40 miliardi di euro. Per ricavare risorse verranno anche emessi titoli di Stato ad hoc, ma queste saranno destinate in particolare alle banche. Da quando il decreto sarà in Gazzetta Ufficiale le amministrazioni potranno pagare immediatamente i propri fornitori, nei limiti della cassa: nel complesso la stima è di una capacità di spesa di 14 miliardi tra i 40 previsti. Per gli altri 26 miliardi lo Stato dovrà ripartire le linee di credito, attraverso "prestiti trentennali al tasso medio del Btp quinquennale". I prestiti saranno gestiti "da un service della Cassa depositi e prestiti che farà un veloce lavoro di chiudere i contratti di prestito su queste ripartizioni", ha spiegato il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli. Nel decreto è prevista l'esclusione per il 2013 dal Patto di stabilità interno dei pagamenti di debiti certi, liquidi ed esigibili di parte capitale (investimenti già effettuati dalle PA) per un importo di 5 miliardi di euro per quanto riguarda gli enti locali, di 1,4 miliardi per quanto riguarda le regioni, 500 milioni per quanto riguarda le amministrazioni centrali e 800 milioni per investimenti cofinanziati dai fondi strutturali europei, necessario a consentire il conseguimento dei target di spesa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni