mercoledì 22 febbraio | 21:09
pubblicato il 23/set/2015 15:15

Riggio (Enac): indispensabile raddoppio Nord per scalo Fiumicino

Previsto da Dpcm Monti, "è opera vitale, governo Renzi confermi"

Riggio (Enac): indispensabile raddoppio Nord per scalo Fiumicino

Roma, (askanews) - "E' indispensabile, come previsto dal Dpcm del governo Monti del 2013, dare attuazione al raddoppio dello scalo di Fiumicino". E' quanto ha ribadito il presidente dell'Enac, Vito Riggio, presentando il bilancio della stagione estiva 2015 del trasporto aereo in Italia. "Al 2021, con la conclusione della prima fase di investimenti prevista nel contratto di programma di Aeroporti di Roma, Fiumicino avrà una capacità per 55 milioni di passeggeri all'anno. Bisognerà vedere come realizzare un nuovo grande aeroporto intercontinentale, mi aspetto che il governo confermi questa scelta".

Il riferimento, ha evidenziato ancora Riggio, è al piano di espansione del cosiddetto scalo di Fiumicino Nord (situabile nell'area ex Iri di Maccarese), previsto dalla fase 2 del piano di Adr e recepito, con la stipula del contratto di programma, dal Dpcm dell'allora premier Mario Monti.

Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech