lunedì 05 dicembre | 15:30
pubblicato il 23/set/2015 15:15

Riggio (Enac): indispensabile raddoppio Nord per scalo Fiumicino

Previsto da Dpcm Monti, "è opera vitale, governo Renzi confermi"

Riggio (Enac): indispensabile raddoppio Nord per scalo Fiumicino

Roma, (askanews) - "E' indispensabile, come previsto dal Dpcm del governo Monti del 2013, dare attuazione al raddoppio dello scalo di Fiumicino". E' quanto ha ribadito il presidente dell'Enac, Vito Riggio, presentando il bilancio della stagione estiva 2015 del trasporto aereo in Italia. "Al 2021, con la conclusione della prima fase di investimenti prevista nel contratto di programma di Aeroporti di Roma, Fiumicino avrà una capacità per 55 milioni di passeggeri all'anno. Bisognerà vedere come realizzare un nuovo grande aeroporto intercontinentale, mi aspetto che il governo confermi questa scelta".

Il riferimento, ha evidenziato ancora Riggio, è al piano di espansione del cosiddetto scalo di Fiumicino Nord (situabile nell'area ex Iri di Maccarese), previsto dalla fase 2 del piano di Adr e recepito, con la stipula del contratto di programma, dal Dpcm dell'allora premier Mario Monti.

Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari