venerdì 02 dicembre | 21:17
pubblicato il 09/lug/2014 11:43

Riforme: Bonanni, positivi provvedimenti su titolo V e costi regioni

(ASCA) - Roma, 9 lug 2014 - ''La riforma del Titolo V e l'obbligo dei costi standard per le regioni sono tra i capisaldi della battaglia che la Cisl sta portando avanti con coerenza da alcuni anni, anche attraverso una campagna di raccolte di firme. In questo senso vanno valutati certamente in maniera positiva gli emendamenti votati ieri in Commissione Affari Costituzionale che hanno riscritto le norme sul federalismo e la costituzionalizzazione dei costi standard. Speriamo che sia davvero la svolta per ridisegnare tutto l'impianto istituzionale e le nuove funzioni delle Regioni e degli enti locali''. Lo sottolinea in una nota il Segretario Generale della Cisl, Raffaele Bonanni. ''L'eliminazione della legislazione concorrente Stato-regioni, con la conseguente riattribuzione di funzioni legislative allo Stato centrale - aggiunge Bonanni -, appare la soluzione migliore per risolvere il problema del vasto contenzioso tra lo Stato centrale e le regioni verificatosi in questi anni, che di fatto ha bloccato il sistema istituzionale. Inoltre, viene assicurata una disciplina uniforme sull' intero territorio nazionale per materie di particolare rilievo, evitando il rischio di regimi differenziati soprattutto per quelle materie che piu' direttamente incidono sullo sviluppo (produzione, trasporto e distribuzione dell' energia; grandi reti di trasporto) o sul sistema dei diritti (tutela e sicurezza del lavoro; previdenza complementare e integrativa; tutela della salute; ordinamento scolastico)''.

Secondo il leader della Cisl ''molto positivo e' anche l' inserimento del riferimento agli indicatori di costo e di fabbisogno 'standard', ovvero efficienti, per il finanziamento delle funzioni pubbliche di comuni, citta' metropolitane e regioni. Questa appare per la Cisl la prospettiva migliore per un federalismo responsabile che porti anche ad un contenimento della spesa pubblica decentrata ed alla riduzione degli sprechi, inefficienze e ruberie''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari