domenica 19 febbraio | 17:33
pubblicato il 04/apr/2013 17:59

Richard Ginori: c'e' offerta italiana per rilevare azienda

(ASCA) - Firenze, 4 apr - C'e' una nuova offerta, da parte di un gruppo italiano, per la Richard Ginori. E' quanto ha reso noto il curatore fallimentare dell'azienda, Andrea Spignoli, nel corso di un incontro con sindacati e Regione Toscana.

L'offerta prevede la disponibilita' a pagare 13 milioni di euro e a riassorbire almeno 230 lavoratori.

''Mi sembra una prima buona notizia - ha spiegato l'assessore regionale toscano Gianfranco Simoncini - che induce ad un cauto ottimismo. Il primo motivo di soddisfazione e' rappresentato dal riavvio della procedura che puo' portare alla vendita di un'azienda che rappresenta uno degli elementi portanti del manifatturiero toscano ed un simbolo della nostra regione. Il secondo deriva dalla certezza che oggi siamo di fronte ad almeno un soggetto disponibile a farsi carico di un rilancio di questo storico marchio. Il terzo e' rappresentato dalla decisione del giudice di autorizzare l'esercizio provvisorio e di riattivare i forni, cosi' da permettere di continuare a produrre. La Regione Toscana - ha concluso Simoncini - manifesta da subito tutta a sua disponibilita' a sostenere tutti quei progetti che si presentino come credibili e che siano in grado di salvaguardare l'occupazione e la presenza di questa storica azienda a Sesto Fiorentino''.

afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia