domenica 22 gennaio | 13:30
pubblicato il 18/set/2014 15:53

Rete Imprese: servizi lavoro inefficienti, Jobs act li rilanci

Solo 2,2% imprese assume personale dai Centri per l'impiego (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - Soltanto il 2,2% delle imprese italiane assume personale selezionato dai Centri per l'impiego. Gli imprenditori preferiscono cercare i loro collaboratori tramite le segnalazioni di conoscenti e fornitori (nel 63,9% dei casi) e attraverso le banche dati aziendali (24,4% dei casi). Ma anche chi cerca lavoro utilizza molto poco gli strumenti di collocamento. Infatti, appena il 5% degli occupati italiani si e' rivolto a agenzie private autorizzate per trovare occupazione.

Complessivamente i lavoratori intermediati dai servizi per il lavoro, sia pubblici che privati, rappresentano una quota inferiore al 5%, a fronte di una media europea del 9,4%.

La scarsa efficienza dei servizi per il lavoro e' stata denunciata da Rete Imprese Italia nel corso di un'audizione presso la commissione Lavoro della Camera con oggetto un'indagine conoscitiva sulla gestione dei servizi per il mercato del lavoro e sul ruolo degli operatori pubblici e privati. Rete Imprese Italia sottolinea la "necessita' di utilizzare la delega contenuta nel Jobs Act per riorganizzare e potenziare il sistema dei servizi per il mercato del lavoro e renderli strumenti efficaci di politiche attive del lavoro, realmente utili alle imprese e ai lavoratori". A questo proposito, sollecita "coordinamento e uniformita' delle norme in tutte le Regioni e un miglioramento generalizzato della qualita' delle prestazioni". Un obiettivo che si puo' raggiungere "creando un'Agenzia nazionale per l'occupazione, partecipata da Stato, Regioni e Province Autonome, alla quale attribuire competenze in materia di servizi per il lavoro per riuscire finalmente a coordinare questo tipo di servizi, pubblici e privati, realizzando cosi' l'integrazione tra politiche attive e passive".

(Segue) Red/Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4