domenica 04 dicembre | 07:35
pubblicato il 15/nov/2013 12:00

Rehn: Italia sfora su debito,ma con spending review può farcela

"Serve manovra strutturale almeno dello 0,5% del Pil nel 2014"

Rehn: Italia sfora su debito,ma con spending review può farcela

Bruxelles, 15 nov. (askanews) - Sulla base della situazione attuale, "nel 2014 l'Italia rispetta il target del deficit ma non il criterio del debito pubblico nel 2014", per cui "deve continuare a ridurre il suo debito anche nel 2014, garantendo uno sforzo di bilancio a livello strutturale di almeno 0,5 punti percentuali del Pil". Ma se la "spending review" di Cottarelli porterà "risultati chiari", questi potrebbero consentire al governo di "innescare l'iter di preparazione per usare la clausola agli investimenti" del Patto di stabilità, per la quale oggi l'Italia non è qualificata, proprio a causa del debito in aumento. Lo ha detto oggi a Bruxelles il commissario Europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, durante la conferenza stampa di presentazione delle opinioni dell'Esecutivo Ue sulle bozze di bilancio degli Stati membri nell'ambito del "Semestre europeo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari