sabato 21 gennaio | 16:25
pubblicato il 03/dic/2013 12:00

Rehn: giudizio su Italia non peggiorato, scetticismo realistico

Portavoce: ribadita valutazione Ue, budino si giudica mangiandolo

Rehn: giudizio su Italia non peggiorato, scetticismo realistico

Roma, 3 dic. (askanews) - Non c'è niente di nuovo nel giudizio dell'Ue sull'Italia e resta uno "scetticismo realistico", che vale per tutti i paesi dell'Unione europea. Lo afferma il portavoce del commissario Ue per gli Affari economici, Olli Rehn, dopo le critiche sulle misure economiche adottate dall'Italia. Nell'intervista, sottolinea il portavoce, "Rehn, in sostanza, ha semplicemente ribadito il giudizio della Commissione presentato all'Eurogruppo e condiviso dai ministri Ue il 22 novembre". "Quando Rehn si riferisce a uno scetticismo realistico - aggiunge il portavoce del commissario - esprime il suo approccio generale per cui 'il budino si giudica quando lo si mangia', che vale per tutti i paesi membri dell'Ue". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4