martedì 21 febbraio | 20:25
pubblicato il 18/giu/2013 21:42

Real estate, non ancora ripresa ma si intravedono segni ottimismo

Questo il Sentiment degli operatori. Servono misure per la casa

Real estate, non ancora ripresa ma si intravedono segni ottimismo

Roma (askanews) - Il mare resta mosso ma le barche stanno imparando ad affrontare meglio le onde. Sembra questo in sintesi il quadro che emerge dal Sentiment immobiliare del primo quadrimestre del 2013 e dal Fiups, realizzati da Sorgente group in collaborazione con Federimmobiliare e Università degli studi di Parma. Claudio Giannotti, direttore scientifico centro studi di Sorgente group e professore università Lum: "il segnale forse positivo che possiamo interpretare da questo indicatore è che non c'è un'aspettativa negativa da parte degli operatori. La situazione è quella di attesa da parte degli operatori, ovviamente a causa delle variabili macro, le prospettive sul credito, la stabilità della normativa, c'è un momento di attesa da parte degli operatori". Tra i segnali di ottimismo il fatto che per i prossimi 12 mesi circa il 29% degli operatori intervistati ritiene che l'economia migliorerà; l'83% pensa di apportare innovazioni nella sua azienda e per un terzo del campione (il 32,8%) il trend della sua attività aumenterà. Claudio Cacciamani, professore ordinario università degli studi di Parma: "la tendenza di fondo è sicuramente che persiste un quadro non positivo all'interno del quale gli operatori si stanno riorganizzando soprattutto in termini di operazioni che possono essere fatte, prodotti e organizzazione interna. Dall'altro lato emerge ancora una crisi soprattutto per quanto riguarda il comparto industriale e in parte anche commerciale, segni di maggiore vivacità ci sono nel comparto alberghiero e nel comparto più strettamente residenziale". Per contrastare la crisi, sostiene Giannotti, servono meno tasse sulla casa e incentivi all'edilizia.

Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia