lunedì 27 febbraio | 04:40
pubblicato il 14/mag/2013 15:36

Rcs: perdita netta 1* trimestre sale a oltre 107 mln

(ASCA) - Roma, 14 mag - Forte peggioramento dei conti per il gruppo editoriale Rcs che ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta di 107,1 milioni di euro rispetto a un rosso per 27,3 milioni nel pari periodo 2012).

I ricavi netti consolidati si attestano a 285,3 milioni di euro rispetto ai 343,2 milioni nel primo trimestre 2012. La variazione di 57,9 milioni, spiega la societa', e' attribuibile principalmente al calo dei ricavi pubblicitari e dei ricavi diffusionali, significativamente influenzati dagli andamenti dei mercati di riferimento. Secondo i piu' recenti dati disponibili infatti, il settore pubblicitario registra in Italia a febbraio un calo del 16,5% rispetto al pari periodo 2012, con il mezzo stampa in contrazione del 24,7% (fonte Nielsen), mentre in Spagna a marzo 2013 la flessione risulta pari a 17,7% rispetto al primo trimestre 2012, con il canale quotidiani che scende del 22,9% (fonte ArceMedia).

L'indebitamento finanziario netto passa da 845,8 milioni al 31 dicembre 2012 a 902,4 milioni (875,6 escludendo l'indebitamento correlato alle attivita' destinate alla dismissione).

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech