venerdì 20 gennaio | 21:24
pubblicato il 14/gen/2014 17:09

Rc Auto: Minucci, piu' coraggio da governo. No obbligo sconti

Rc Auto: Minucci, piu' coraggio da governo. No obbligo sconti

(ASCA) - Roma, 14 gen 2014 - ''Piu' coraggio e una maggiore fiducia nelle forze del mercato da parte del governo per risolvere il problema dell'assicurazione auto in Italia''. Cosi' Aldo Minucci, presidente dell'Ania, l'associazione delle compagnie assicurative, nel corso di una conferenza stampa. L'Rc auto e' una questione che riguarda 40 milioni di italiani ed e' da tempo oggetto di interventi del governo. Proprio le misure in tema di Rc auto contenute nel decreto legge 'Destinazione Italia' sono state oggetto dell'incontro con la stampa. Per il numero uno dell'Ania, il provvedimento del governo, ancora in fase di conversione, ''presenta degli aspetti positivi come sul tema della lotta alle frodi''. Ma ci sono anche cose che non vanno. ''Siamo contrari al sistema degli sconti minimi imposti'' sulle polizze Rc auto, ''i prezzi dovrebbero essere lasciati alla dinamica del mercato''. In particolare l'Ania ha sollevato critiche sui due obblighi che prescrivono l'obbligatorieta' degli sconti: nel caso di ispezione preventiva del veicolo o nel caso la polizza contenga l'offerta anche di prestazioni medico-sanitarie. ''Nel primo caso si violano la norme Ue sulla liberta' tariffaria e sull'offerta di prodotti, nel secondo si limita la liberta' di scelta dell'assicurato in tema sanitario. Ci deve essere la facolta' di proporre sconti non l'obbligo'', ha ricordato Minucci. Punti sui quali Ania si attende delle correzioni in sede di conversione del decreto. Per il presidente dell'Ania, il maggiore costo delle polizze Rc Auto in Italia, circa il 45% in piu' della media di quattro grandi paesi europei, quali Germania, Francia, Spagna e Gran Bretagna, risiede nel maggiore costo dei sinistri, in particolare nelle liquidazione del danno biologico, patrimoniale e morale. Un fenomeno che riguarda i casi di gravi danni fisici, ''c'e' qualche amarezza riguardo al decreto, non c'e' ancora la tabella unica per il risarcimento dei danni fisici di gravi entita' per avvicinare il costo della Rc auto in Italia al livello dei paesi europei. Sono sette anni che aspettiamo l'approvazione di questa tabella'', ha sottolineato Minucci. Nel 2013, secondi i dati presentato oggi dall'Ania, grazie alla maggiore concorrenza le polizze Rc Auto sono scese mediamente del 5%. men/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4