lunedì 23 gennaio | 03:40
pubblicato il 14/giu/2013 13:46

Rc Auto: Minucci (Ania), non siamo sanguisughe

(ASCA) - Trieste, 14 giu - ''Non e' che le imprese di assicurazione tengono i premi della Rca alti prche' sono delle sanguisughe, lo fanno perche' c'e' una correlazione strettissima tra ammontare dei risarcimenti, derivanti dai sinistri e il fabbisogno tariffario che si traduce nei premi di assicurazione''. Cosi' il presidente dell'Ania Aldo Minucci stamani a Trieste. ''Quindi occorre incidere sugli elementi che determinano un'anomala componente del costo dei sinistri rispetto agli altri paesi. Perche' quando si riducono i sinistri vuol dire che si riducono anche i ricoveri negli ospedali'', ha concluso.

red-fdm/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4