domenica 04 dicembre | 05:19
pubblicato il 14/giu/2013 13:46

Rc Auto: Minucci (Ania), non siamo sanguisughe

(ASCA) - Trieste, 14 giu - ''Non e' che le imprese di assicurazione tengono i premi della Rca alti prche' sono delle sanguisughe, lo fanno perche' c'e' una correlazione strettissima tra ammontare dei risarcimenti, derivanti dai sinistri e il fabbisogno tariffario che si traduce nei premi di assicurazione''. Cosi' il presidente dell'Ania Aldo Minucci stamani a Trieste. ''Quindi occorre incidere sugli elementi che determinano un'anomala componente del costo dei sinistri rispetto agli altri paesi. Perche' quando si riducono i sinistri vuol dire che si riducono anche i ricoveri negli ospedali'', ha concluso.

red-fdm/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari