venerdì 24 febbraio | 09:16
pubblicato il 23/apr/2013 16:03

Rc Auto: Ivass, aumenti fino al 13,5% per le donne dopo sentenza Ue

Rc Auto: Ivass, aumenti fino al 13,5% per le donne dopo sentenza Ue

(ASCA) - Roma, 23 apr - Forti aumenti della Rc Auto per le donne dopo l'entrata in vigore della sentenza della Corte di Giustizia dell'U.E. del marzo 2011 sulla parita' di trattamento tra uomo e donna nell'accesso ai servizi assicurativi. E' quanto emerge dall'ultima edizione dell'indagine sulle tariffe Rc Auto praticate in Italia dal 1 gennaio 2013, pubblicata sul sito internet dell'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.

L'indagine, che ha riguardato tutte le imprese sottoposte alla vigilanza dell'authority sul mercato assicurativo, ha preso in esame i prezzi praticati in 21 province per 11 tipologie standard di assicurati, sia automobilisti sia motociclisti, dei due sessi.

Dall'analisi risulta che, negli ultimi 12 mesi, tra i prezzi medi ponderati con la quota di mercato di ogni impresa, l'aumento piu' elevato, su scala nazionale, e' stato pari al 13,5% per una diciottenne di sesso femminile con autovettura di 1300 cc. alimentata a benzina, in classe Bonus-Malus di C.U. 14, massimale minimo di legge. Il premio medio ponderato per il corrispondente profilo maschile e' invece diminuito del 6,7%.

Sul territorio, spiega l'Ivass, si accresce la gia' forte differenziazione tra regioni settentrionali e regioni meridionali: gli incrementi, nonche' i prezzi medi di listino assoluti, risultano piu' elevati nel blocco delle province meridionali, e piu' contenuti nelle province settentrionali.

Ad esempio, un cinquantacinquenne di sesso maschile alla guida di un'autovettura di piccola cilindrata a Napoli, pur se in classe B/M di massimo sconto, paga una tariffa media di 1.237Euro, in aumento del 9% rispetto allo scorso anno, a fronte di tariffe inferiori ai 400Euro che il medesimo assicurato pagherebbe a Trento, Bolzano o Aosta con aumenti che a malapena hanno raggiunto il 2,5% (quindi inferiori all'inflazione).

Nel settore delle ''due ruote'', per i motocicli con cilindrata di 200 cc, i prezzi nazionali medi di listino, hanno subi'to incrementi del 10,2% per gli uomini e dell'8,2% per le donne quarantenni in classe B/M di C.U. 4.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech