venerdì 24 febbraio | 01:15
pubblicato il 25/feb/2014 15:55

Rc auto: Aiba, tariffe in calo del 4,4% nel 2013

Rc auto: Aiba, tariffe in calo del 4,4% nel 2013

(ASCA) - Milano, 25 feb 2014 - Tariffe Rc Auto in calo nel 2013. Stando a quanto emerge dall'Osservatorio Auto di Aiba - l'Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni - il premio medio lordo pagato dagli italiani per assicurare l'auto e' stato pari a 589 euro, in flessione del 4,4% rispetto ai 616 euro di fine 2012. Le riduzioni tariffarie hanno interessato tutte le province italiane, ma sono state piu' marcate nelle aree considerate a maggiore rischio: Bari (-12,1%); Palermo (-11,3%); Napoli (-11,1%). Nella classifica delle riduzioni seguono Bologna (-10,3%), Verona (-9,8%) e Trento (-8,6%), mentre tra le grandi citta' le diminuzioni piu' contenute si sono registrate a Roma (-3,8%), Biella e Perugia (-5,9%). La raccolta premi del ramo Rc Auto e' scesa nel 2013 a 16,5 miliardi di euro (-5,9% rispetto al 2012) e i risultati tecnici delle compagnie sono i migliori degli ultimi 20 anni: e' sceso infatti a 92,1% il 'combined ratio', cioe' il rapporto fra spese generali e costo dei sinistri di competenza da una parte e premi di competenza dall'altra. Per Carlo Marietti Andreani, Presidente di Aiba, sono questi ''segnali positivi'' che pero' a suo giudizio ''dipendono da fattori contingenti come l'alto prezzo dei carburanti e la crisi del lavoro che hanno effetto sulla mobilita' determinando un minore utilizzo dell'automobile. Il ramo Rc Auto e' la vetrina dell'industria assicurativa: finche' non si riuscira' a produrre un significativo abbassamento dei prezzi delle polizze, sara' impossibile incidere positivamente sull'attuale sotto-assicurazione delle famiglie e delle imprese italiane. Una diminuzione strutturale del sistema tariffario del ramo auto - puntualizza il presidente di Aiba - e' una condizione determinante per la crescita di tutta l'industria assicurativa. In questo senso, uno degli elementi da riconsiderare e' il profilo fiscale eccessivamente elevato dell'Rc Auto dove, in funzione delle disposizioni a livello provinciale, il peso del fisco varia tra il 19,5% e il 26,5% sul prezzo della polizza''.

com-fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech