martedì 21 febbraio | 00:17
pubblicato il 01/giu/2013 14:42

Rappresentanza: Zanonato, quando ci sono accordi siamo sempre favorevoli

Rappresentanza: Zanonato, quando ci sono accordi siamo sempre favorevoli

(ASCA) - Oderzo, 1 giu - ''Quando ci sono accordi noi siamo sempre molto favorevoli''. Cosi' il ministro per lo Sviluppo economico, Flavio Zanonato, oggi a Oderzo, in merito all'accordo siglato ieri sera tra organizzazioni sindacali e Confindustria sulla rappresentanza e la democrazia sindacale.

''La nostra industria soffre soprattutto di una cosa quando va all'estero, cioe' del fatto che ha condizioni sempre piu' faticose da sostenere, perche' ha costi piu' alti nel campo dell'energia, della fiscalita', delle complicazioni burocratiche'', ha aggiunto Zanonato. ''Spesso una delle grandi contraddizioni e' quella sul costo del lavoro, da noi piu' pesante con collaboratori che pero' ricevono uno stipendo piu' basso'', ha continuato.

''Quando ci sono momenti di accordo fra sindacati e imprenditori non possiamo che essere contenti'', ha concluso il ministro per lo Sviluppo economico.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia