domenica 04 dicembre | 09:41
pubblicato il 15/gen/2014 16:12

Rappresentanza: Cisl approva odg, accordo di grande rilievo

(ASCA) - Roma, 15 gen 2014 - Il Consiglio Generale della Cisl ha approvato oggi all'unanimita' un ordine del giorno sulla rappresentanza.

''Il Consiglio Generale della CISL, riunito a Roma il 15 gennaio 2014, - si legge nell'odg - valuta l'Accordo Interconfederale tra CGIL, CISL, UIL e Confindustria relativo al Testo Unico sulla rappresentanza del 10 gennaio u. s. un risultato di grande rilievo per i lavoratori, la CISL, il movimento sindacale confederale italiano, la crescita democratica, sociale ed economica dell'Italia, per lo stesso sindacato europeo, per le proiezioni possibili con il necessario impegno unitario. Il C. G. pertanto impegna le Federazioni di categoria e le Unioni Regionali e territoriali a convocare gli organismi, a riunire i quadri e le rappresentanze, a promuovere le assemblee sui posti di lavoro e nei territori per la conoscenza, la valutazione e l'applicazione dell'accordo: una mobilitazione forte fino ad una iniziativa nazionale confederale, preceduta da quella di ogni USR. Particolarmente da parte delle Federazioni vanno realizzati i rimandi attuativi in ragione delle caratteristiche dei vari settori industriali e delle riconosciute autonomie''. ''L'Accordo - prosaegue l'odg - conclude il lungo percorso riformatore iniziato con la piattaforma unitaria del maggio 2008 e che ha avuto progressi decisivi nell'Accordo sulle relazioni industriali e sulla democrazia sindacale del giugno 2011, nei rinnovi contrattuali e di secondo livello, nel Patto sulla produttivita', dell'ottobre 2012, nell'Accordo per la detassazione sul salario di produttivita' dell'aprile 2013, su quello relativo alla rappresentanza del 31 maggio 2013, ora puntualmente regolamentato. L'Accodo e' un modello, con gli opportuni adattamenti, per gli ulteriori accordi con le altre organizzazioni datoriali. E' stato un percorso travagliato nei rapporti unitari. Si sono misurate strategie diverse, quella partecipativa e della responsabilita' e quella rivendicativa e conflittuale.

Decisiva e' stata la determinazione della CISL: una strategia riformatrice rispetto alle esigenze di un sistema produttivo che per crescere in competitivita' e in produttivita', con il relativo salario incentivato, ha necessita' della partecipazione dei lavoratori rispetto alle innovazioni, alla formazione, alle professionalita', alle flessibilita' delle prestazioni, allo sviluppo della bilateralita'.

L'Accordo e' una straordinaria riforma istituzionale con la responsabilita' di tutte le forze sociali, mentre il sistema politico sulle riforme continua a dibattersi in grandi difficolta' e fino ad ora nella inconcludenza. C'e' chi e' tornato, ora, a prospettare, con una vecchia visione statalista e giuridicistica, una legge sulla rappresentativita' che aprirebbe uno scontro sulla natura e la concezione stessa del sindacato, dei rapporti tra l'autonomia del sociale, dei corpi intermedi, la politica e le istituzioni, tra la societa' e lo Stato, sui valori piu' profondi della sussidiarieta'. L'Accordo riafferma, invece, l'autonomia del sociale per la regolamentazione dei rapporti di lavoro, per la validazione dei contratti collettivi, per la certificazione della rappresentanza e della rappresentativita'. Nelle procedure di raffreddamento e sanzionatorie, in caso di inadempienze, vincolanti parimenti per associazioni datoriali e sindacali, non vi e' nessuna ''espropriazione di diritti sindacali'', ma l'assunzione coerente di responsabilita' rispetto al pattuito. L'accordo rafforza lo sviluppo dell'intero disegno della democrazia economica che deve fare ulteriori passi avanti sul terreno della partecipazione dei lavoratori sul piano finanziario e della governance aziendale''.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari