sabato 10 dicembre | 21:50
pubblicato il 08/lug/2016 16:27

Rapporto Symbola, Concia: con coesione nostre imprese competitive

"Parlare così dell'economia del futuro fa ben sperare"

Rapporto Symbola, Concia: con coesione nostre imprese competitive

Treia, 8 lug. (askanews) - "La bellezza e la fiducia di aver sentito parlare al seminario di Symbola di due cose così importanti come coesione in rapporto alla competitività del paese mi fa ben sperare". Lo ha affermato, in occasione del Seminario Symbola di Treia, Paola Concia, che come consulente delle camere di commercio italiane a Francoforte, vive dalla Germania - dove la coesione sociale è il collante che tiene insieme la società - i processi di internazionalizzazione delle aziende italiane.

"Se noi, e spesso quando lavoro con le imprese che vogliono internazionalizzare in Gernania cerco di raccontare quali dovrebbero essere le caratteristiche migliori, cercando di rubare le buone pratiche - ha aggiunto Concia -, parliamo in maniera così attenta e lungimirante di quelle che sono le caratteristiche di un'economia del futuro che parte dalla coesione sociale mi fa ben sperare in un'Italia protagonista in Europa".

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina