domenica 22 gennaio | 06:58
pubblicato il 01/mar/2011 12:38

Rallenta il prezzo della benzina, ma il Sud fa eccezione

Nuovi picchi in Campania e Sicilia

Rallenta il prezzo della benzina, ma il Sud fa eccezione

Dopo una settimana di rialzi dettati dalle tensioni in Libia e della conseguente incertezza sui mercati internazionali dei prodotti energetici, sembra tornare la calma sui prezzi alla pompa della benzina, rimasti sostanzialmente invariati. Ma non nelle regioni del sud dove invece si registrano nuovi picchi. Le punte massime in Campania, dove la verde (anche in virtù dell'addizionale regionale sulla benzina) arriva a costare 1,596 euro/litro, ma generalmente in tutto il meridione ormai il prezzo della verde sfiora quota 1,58 euro, mentre il valore minimo si è registrato in Veneto a quota 1,529. Per gli automobilisti l'ennesima stangata: basti pensare che secondo i dati Istat il prezzo della benzina in un anno è aumentato dell'11,8%.

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4