martedì 24 gennaio | 12:57
pubblicato il 18/mar/2014 17:24

Rai: Libersind Confsal, a rischio conti e occupazione

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - ''Le cose vanno male, anzi malissimo per la Rai. Se da una parte - afferma una nota del Libersind Confsal - la politica mostra di voler affossare il Servizio Pubblico Radiotelevisivo nel non voler risolvere con atti concreti il fenomeno dell'evasione del canone TV e nel non concedere nemmeno il normale incremento inflattivo, dall'altra persiste un problema grave nella raccolta pubblicitaria operata dalla concessionaria RAI tanto che l'AGCOM certifica lo scivolamento in terza posizione della RAI come fatturato complessivo nel sistema del SIC (sistema integrato delle comunicazioni) anche dietro al gruppo SKY Italia. A poco serve appellarsi esclusivamente alla crisi di mercato, piuttosto va detto oramai esplicitamente che la RAI paga una serie di errori evidenti del management sia nella programmazione televisiva, sia nelle strategie commerciali nella vendita degli spazi pubblicitari. Basti dire che rispetto agli ascolti dello scorso anno, pur ottenendo in assoluto il risultato migliore rispetto a Mediaset, la RAI ha perso complessivamente il 3% di share medio, il che si traduce, insieme al calo degli investimenti pubblicitari, in una perdita significativa di circa 240 milioni di euro sul bilancio 2013, alla quale si cerca di mettere una toppa attraverso i sacrifici chiesti ai lavoratori, a cominciare dalla riduzione del personale''.

Il Libersind Confsal, prosegue la nota, ''chiedera' alla commissione parlamentare di vigilanza un approfondimento sul tema delle risorse economiche della Rai e sulle recenti assunzioni di ulteriori manager esterni che appesantiscono ulteriormente i conti poiche', se l'andamento economico negativo fosse confermato a causa dell'ulteriore calo della raccolta pubblicitaria al netto dei mondiali di calcio, i problemi di bilancio della Rai potrebbero diventare talmente drammatici da negare qualsiasi ipotesi di rinnovo contrattuale per il gruppo, fino a mettere in discussione gli attuali livelli occupazionali''.

red/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4