sabato 21 gennaio | 05:44
pubblicato il 13/mag/2014 13:39

Prysmian: contratto da 30 mln in Australia

Prysmian: contratto da 30 mln in Australia

(ASCA) - Roma, 13 mag 2014 - Prysmian Group ha acquisito un nuovo contratto del valore di circa 30 milioni di euro per cavi interrati ad alta tensione per il progetto ''North Shore cable upgrade'' da Ausgrid, utility pubblica dello stato del New South Wales (Australia) che gestisce le reti di distribuzione e trasmissione di energia. Il contratto si va ad aggiungere alla piccola commessa ''Engadine'' da circa 5 milioni acquisita nel settembre 2013. Questi progetti rientrano nel piano di ammodernamento delle reti di Ausgrid, in base al quale e' prevista la sostituzione di cavi ed apparecchiature installati da circa 40 anni. Le zone coinvolte nei progetti sono due: l'area di Willoughby-Lindfield-Castle Cove nella zona costiera nord di Sydney e l'area di Engadine poco a sud di Sydney. Le commesse prevedono la progettazione, la produzione, la fornitura (incluse le opere di ingegneria civile), l'installazione e il collaudo di cavi interrati da 132 kV con isolamento in XLPE per entrambi i progetti.

La produzione dei cavi sara' suddivisa fra vari stabilimenti Prysmian: la Cina fornira' i cavi a 132 kV (circa 105 km in totale), Cina e Olanda forniranno i giunti e i terminali da esterno, mentre le fabbriche di Liverpool e Dee Why in Australia forniranno rispettivamente i cavi di messa a terra e i cavi in fibra ottica per la comunicazione dati. Attualmente il progetto Engadine e' in fase di esecuzione e il completamento e' previsto per giugno 2014. A seguire inizieranno i lavori per il progetto ''North Shore''.

''Siamo orgogliosi di lavorare con Ausgrid su questo importante progetto'', afferma Frederick Persson, CEO di Prysmian Group in Australia e Nuova Zelanda. ''Questo nuovo contratto ha un'importanza strategica per Prysmian poiche' sottolinea il ruolo chiave del Gruppo come principale fornitore di una vasta gamma di prodotti per utilities, operatori di telecomunicazioni, distributori ed installatori di materiale elettrico, produttori di apparecchiature originali (OEM, Original Equipment Manufacturers), impianti petrolchimici e miniere''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4