martedì 17 gennaio | 12:00
pubblicato il 26/lug/2013 16:44

Province: Bonanni, primo segnale positivo ma non basta

(ASCA) - Roma, 26 lug - ''Il disegno di legge approvato oggi dal Governo sul riordino delle aree metropolitane, le province ed i comuni e' una buona notizia. Ma e' solo un primo segnale di una riforma complessiva delle istituzioni che la Cisl sollecita da alcuni anni per semplificare i livelli amministrativi e venire incontro alle esigenze di efficienza, di riorganizzazione dei servizi ai cittadini, di contenimento delle spesa e trasparenza delle procedure''. E' quanto sottolinea il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni in una nota. ''E' importante - sottolinea il leader sindacale - che il Governo abbia legiferato sulle province e sul riordino di tutte le autonomie locali dopo la bocciatura della Corte Costituzionale di qualche settimana fa. Ma ora vogliamo vedere i fatti concreti. Ecco perche' la battaglia della Cisl continuera' piu' forte di prima, senza fare sconti a nessuno.

Il Governo deve avere ancora piu' coraggio nella riduzione dei livelli amministrativi e dei costi della politica, valorizzando le professionalita' dei dipendenti pubblici ma cancellando i carrozzoni inutili, che sono solo fonte di sprechi e corruzione''.

Secondo Bonanni, ''con una seria riduzione ed accorpamento dei livelli istituzionali e amministrativi si possono risparmiare piu' di 15 miliardi di euro ogni anno che vanno utilizzati per tagliare le tasse ai lavoratori, ai pensionati e alle imprese che investono''.

Per questo, conclude, ''occorre andare ad una riorganizzazione complessiva di tutti gli apparati pubblici, rivedendo soprattutto i rapporti tra lo Stato e le Regioni, sulla base delle indicazioni fornite dalla commissione dei saggi voluta dal Presidente della Repubblica. I lavoratori e i professionisti pubblici saranno una leva fondamentale del percorso. La riduzione dei livelli amministrativi e il riordino istituzionale funzioneranno se ci sara' un adeguato investimento nel capitale umano. Che significa meno costi, servizi piu' efficienti, piu' attenzione a persone e imprese''.

com-fch

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ricerca, tartaruga gigante ultimo pasto di squalo del Mesozoico
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate