venerdì 20 gennaio | 01:36
pubblicato il 13/set/2013 12:11

Professioni: Antitrust, istruttoria su Federazione Medici e Odontoiatri

Professioni: Antitrust, istruttoria su Federazione Medici e Odontoiatri

(ASCA) - Roma, 13 set - L'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare un'istruttoria per verificare se la Federazione Nazionale Medici e Odontoiatri (Fnomceo), attraverso le norme del Codice deontologico e le linee guida applicative, ''abbia ingiustificatamente limitato il ricorso alla pubblicita' da parte dei singoli professionisti e delle reti di studi odontoiatrici, in violazione delle norme comunitarie in materia di intese restrittive della concorrenza''.

Secondo l'Antitrust le norme sulla pubblicita' contenute nel Codice Deontologico e le linee guida emanate dalla Fnomceo, il cui mancato rispetto sottopone i singoli professionisti al rischio di procedimenti disciplinari, ''potrebbero limitare ingiustificatamente il ricorso alla pubblicita' da parte dei medici''. Il Codice, ricorda l'Autorita', prevede infatti: l'assoluto divieto di pubblicita' promozionale, utilizzato, secondo alcune denunce arrivate, per contestare l'utilizzo di specifici mezzi di diffusione o messaggi incentrati sulla particolare convenienza economica delle prestazioni; il divieto di pubblicita' comparativa; limitazioni relative ai messaggi pubblicitari contenenti le tariffe; la verifica preventiva da parte degli Ordini della conformita' alle norme deontologiche dei messaggi pubblicitari che intendono diffondere.

All'origine del provvedimento ''numerose segnalazioni arrivate da parte di singoli professionisti e societa' che gestiscono studi odontoiatrici, secondo le quali l'utilizzo dello strumento pubblicitario risulterebbe diffusamente ostacolato dalla relativa disciplina contenuta nell'art. 56 del Codice deontologico e da una applicazione fortemente restrittiva, in tale ambito, della nozione di ''decoro professionale'. La segnalazione presentata dalla societa' Groupon Spa lamenta invece che diversi organi territoriali avrebbero inoltre esercitato forme di pressione sui medici che pubblicizzano la propria attivita' professionale avvalendosi dei servizi di Groupon, ottenendo la disdetta dei contratti''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale