mercoledì 18 gennaio | 15:09
pubblicato il 06/ago/2013 11:14

Privatizzazioni: Giovannini, attenzione a non svendere

(ASCA) - Roma, 6 ago - ''Certamente la spesa pubblica va ridotta per abbassare la pressione fiscale, e va ridotto il debito pubblico. Riuscire a dismettere attivita' gestite in maniera non ottimale, come le municipalizzate, e' un campo nel quale si puo' fare molto, moltissimo. Pero' ci vuole attenzione perche' nel momento in cui veniamo da un periodo di recessione cosi' lungo molte attivita' sono sottovalutate, cioe' i prezzi di vendita potrebbero essere eccessivamente bassi. Bisogna stare attenti a non svendere''. A dirlo, in merito al possibile piano di privatizzazioni che il governo ha in cantiere per l'autunno, e' il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ospite a ''RadioAnch'io'' su Radio1 Rai. A chi gli chiede se dunque non si escluda, al momento giusto e al prezzo opportuno, anche una cessione di quote di Eni, Enel o Finmeccanica, Giovannini risponde ''e' uno dei temi in discussione; il ministro Saccomanni su questo fara' proposte assolutamente equilibrate''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa