domenica 26 febbraio | 18:24
pubblicato il 24/gen/2014 19:44

Privatizzazioni: Cisl, per Poste possibilita' di crescita

Privatizzazioni: Cisl, per Poste possibilita' di crescita

(ASCA) - Roma, 24 gen 2014 - ''Rispetto alle privatizzazioni mal fatte degli anni '90 nel caso di Poste italiane abbiamo un' ipotesi di processo di privatizzazioni assolutamente diverso: innanzitutto la maggioranza della proprieta' rimane pubblica, del Tesoro, c' e', poi, la novita' importantissima dell'azionariato dei dipendenti, con lavoratori e lavoratrici che saranno azionisti della propria azienda e soprattuttto non si parla di spacchettamento di un'azienda cosi' importante e strategica per l' economia italiana''. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Annamaria Furlan. ''Questo modo di fare privatizzazioni - continua Furlan - sicuramente rende lavoratori e lavoratrici piu' protagonisti e responsabili, mantiene la maggioranza della prima azienda italiana in mano allo Stato e non indebolisce, anzi, attraverso la partecipazione puo' potenziare le sue capacita' di crescita''. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech