lunedì 20 febbraio | 18:49
pubblicato il 16/set/2014 14:51

Prezzi produzione Usa piatti in agosto

Dato in linea con le stime. Componente "core" +0,1% (ASCA) - New York, 16 set 2014 - I prezzi alla produzione negli Stati Uniti sono rimasti invariati in agosto, segno che le pressioni sui prezzi restano sotto controllo. Il dato non allontana le perplessita' sull'inflazione americana, molto al di sotto dei livelli considerati ottimali.

Come reso noto dal dipartimento del Lavoro americano, il dato sui prezzi alla produzione e' rimasto fermo, dopo il rialzo dello 0,1% di luglio. Quella di agosto stata la lettura piu' debole da dicembre scorso. L'indice e' in linea con le previsioni degli analisti. Su base annuale il dato e' cresciuto dell'1,8% rispetto ad agosto 2013, un passo piu' rapido rispetto al +1,7% del mese precedente.

La componente "core" - quella depurata dalle componenti piu' volatili rappresentate dai prezzi dei beni alimentari ed energetici - e' salita dello 0,1%, in linea con le previsioni degli analisti. Sul dato generale il calo dei prezzi della benzina e dei generi alimentari.

A24-Ars

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia