domenica 04 dicembre | 05:36
pubblicato il 12/set/2014 14:56

Prezzi import Usa agosto -0,9% calo maggiore da luglio 2012

Ribasso in linea con le previsioni degli analisti (ASCA) - New York, 12 set 2014 - I prezzi all'importazione negli Stati Uniti sono calati in agosto al passo piu' sostenuto da giugno 2012, sulla scia del ribasso dei costi del petrolio. Le pressioni inflazionistiche restano modeste.

Stando a quanto reso noto dal dipartimento del Lavoro americano, i prezzi all'importazione sono scesi dello 0,9%, in linea con le attese degli analisti.

Su base annuale, i prezzi sono in calo dello 0,4% rispetto ad agosto 2013. Si tratta del primo ribasso dopo tre mesi di aumenti.

A determinare il rialzo e' stato in particolare il ribasso dei costi del petrolio importato, scesi del 4,4% rispetto a luglio.

Escludendoli il dato generale e' calato dello 0,1% rispetto a luglio, ma sono in aumento dello 0,8% su base annuale. I prezzi delle importazioni di generi alimentari sono aumentati dello 0,6%.

I przzi delle autor sono saliti dello 0,1% in agosto, mentre quelli dei beni capitali e di consumo sono rimasti invariati. In ribasso dell'11,6% i prezzi delle importazioni di gas naturale.

A24-Ars

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari