domenica 04 dicembre | 09:49
pubblicato il 15/gen/2016 11:26

Pressione fiscale Italia 43,7% in 2014, settimo valore più alto Ue

Danimarca segna il valore maggiore, Romania fanalino coda

Pressione fiscale Italia 43,7% in 2014, settimo valore più alto Ue

Roma, 15 gen. (askanews) - Pressione fiscale in lieve aumento in Italia, che registra il settimo valore più elevato su questa voce tra i Paesi dell'Unione europea. Lo riporta Eurostat sulla base di una compilazione che però risale ad ormai due anni fa: il dato è infatti riferito al 2014, quando nella Penisola l'ammontare complessivo di tasse e contributi corrispondeva al 43,7 per cento del Pil, rispetto al 43,6 per cento del 2013.

In media nell'area euro questa voce è salita di tre decimale, al 41,5 per cento, mentre sull'insieme dell'Ue a 28 di un decimale al 40 per cento. Il valore pià elevato è quello della Danimarca, con il 50,8 per cento, il più basso è il 27,7 per cento della Romania.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari