martedì 24 gennaio | 15:02
pubblicato il 06/ago/2014 16:14

Presidente Confindustria Romania: "Tesoro romeno per manifattura"

Angelini: ci sono le competenze per rilanciare il settore

Presidente Confindustria Romania: "Tesoro romeno per manifattura"

Bucarest, (askanews) - Sullo sfondo di rapporti "eccellenti" e "unici" tra Italia e Romania che contano un interscambio intorno a 11,5 miliardi di euro per il 2013, Bucarest e tutto il territorio romeno restano terreno fertile di investimento e nuova risorsa per l'Italia, in particolare per far ripartire l'industria del manifatturiero italiano ed europeo. Lo afferma, in un'intervista a TMNews, il presidente di Confindustria Romania Mauro Maria Angelini."La Romania è un Paese molto importante in ottica internazionale ed europea per l'Italia e non solo - dichiara Angelini alla guida dell'unione degli industriali italiani in terra romena da due anni - La Romania è in ripresa, è uscita prima dell'Italia dalla crisi per motivi strutturali e per il fatto che l'Italia non ha affrontato alcuni problemi grossi negli ultimi 20 anni. E' un Paese che è cresciuto sempre a volte in maniea anche troppo veloce e ha subito un rimbalzo che è coinciso con la crisi".Inoltre l'uscita dalla crisi può rappresentare un'opportunità per l'Italia e per la Romania soprattutto per il processo di reindustrializzazione. "Sono da sempre un sostenitore del manifatturiero, dell'industria e dell'economia reale: la trasformazione del prodotto che entra in fabbrica e ne esce con un valore aggiunto. Il manifatturiero è importante sia in Italia che in Romania, ancora di più in Italia perché in Romania ci sono risorse come il petrolio e le miniere d'oro che nel nostro Paese non abbiamo. Negli ultimi anni avevamo rinunciato all'industria di trasformazione. Adesso che si parla nuovamente di questo settore uno dei posti dove le competenze, le figure regine come capifabbrica, esperti, saldatori, meccanici specializzati si sono trasferiti è la Romania. Queste competenze potrebbero essere riprese, non sono morte, si sono solo spostate in un'oasi, quella romena. Se si vuole reindustrializzare l'Italia si può pescare da questo tesoretto".

Gli articoli più letti
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4