martedì 06 dicembre | 09:22
pubblicato il 22/mar/2011 05:10

Premafin/ Rush finale su piano UniCredit, previsti i cda

L'operazione anche ai board FonSai, Milano e Premafin

Premafin/ Rush finale su piano UniCredit, previsti i cda

Milano, 22 mar. (askanews) - Si profila una lunga giornata per le sorti del riassetto Premafin-FonSai che dovrebbe prevedere anche un aumento di capitale della Milano Assicurazioni. In programma il rush finale dell'ok al piano di intervento targato UniCredit su cui nello scorso fine settimana è stata trovata un'intesa di massima tra la famiglia Ligresti e l'istituto di piazza Cordusio. Prima si riunirà il comitato parti correlate di UniCredit, per fornire il proprio parere al piano. Poi, nel primo pomeriggio, il board dell'istituto guidato da Federico Gizzoni, chiamato anche a dare il via libera ai conti del 2010, esaminerà il progetto. Dal board dovrà emergere un'approvazione unanime, dato che l'operazione è con parti correlate, essendo i Ligresti soci di UniCredit. Se dunque da parte di UniCredit ci sarà il disco verde, anche i board delle società dei Ligresti coinvolte ratificheranno l'intesa, come si apprende da una fonte vicina alla situazione. Per domani è già stato convocato un cda straordinario di FonSai, mentre era in programma quello della Milano Assicurazioni sul bilancio 2010 ed era in preallerta quello di Premafin. Secondo varie e sostanzialmente concordi indiscrezioni di stampa, la cornice del nuovo accordo dopo l'addio dei Ligresti a Groupama, dovrebbe prevedere l'ingresso di UniCredit in FondiariaSai con il 7% circa nell'ambito dell'aumento di capitale da 460 milioni, attraverso l'acquisto di diritti da Premafin la cui quota si diluirebbe così dall'attuale 42% al 35% circa. Grazie all'aumento, FonSai potrebbe mettere in sicurezza il proprio margine di solvibilità e ricapitalizzare a sua volta la controllata Milano Assicurazioni. Secondo le indiscrezioni emerse, piazza Cordusio - già principale creditore del gruppo - interverrebbe anche a monte della catena, finanziando la holding dei Ligresti Sinergia. Ieri in Borsa ha tenuto Premafin, segnando un rialzo dello 0,83% a 0,611 euro, mentre hanno ceduto il 3,76% a 6,785 euro FonSai e il 4,3% a 1,179 eurola Milano. Dopo i rialzi speculativi dei giorni scorsi, sulla prima è venuto a mancare l'appeal speculativo di una possibile scalata dei francesi dopo l'addio a Groupama, mentre sulla seconda pesa la prospettiva della possibile ricapitalizzazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari