sabato 21 gennaio | 10:15
pubblicato il 22/mar/2011 05:10

Premafin/ Rush finale su piano UniCredit, previsti i cda

L'operazione anche ai board FonSai, Milano e Premafin

Premafin/ Rush finale su piano UniCredit, previsti i cda

Milano, 22 mar. (askanews) - Si profila una lunga giornata per le sorti del riassetto Premafin-FonSai che dovrebbe prevedere anche un aumento di capitale della Milano Assicurazioni. In programma il rush finale dell'ok al piano di intervento targato UniCredit su cui nello scorso fine settimana è stata trovata un'intesa di massima tra la famiglia Ligresti e l'istituto di piazza Cordusio. Prima si riunirà il comitato parti correlate di UniCredit, per fornire il proprio parere al piano. Poi, nel primo pomeriggio, il board dell'istituto guidato da Federico Gizzoni, chiamato anche a dare il via libera ai conti del 2010, esaminerà il progetto. Dal board dovrà emergere un'approvazione unanime, dato che l'operazione è con parti correlate, essendo i Ligresti soci di UniCredit. Se dunque da parte di UniCredit ci sarà il disco verde, anche i board delle società dei Ligresti coinvolte ratificheranno l'intesa, come si apprende da una fonte vicina alla situazione. Per domani è già stato convocato un cda straordinario di FonSai, mentre era in programma quello della Milano Assicurazioni sul bilancio 2010 ed era in preallerta quello di Premafin. Secondo varie e sostanzialmente concordi indiscrezioni di stampa, la cornice del nuovo accordo dopo l'addio dei Ligresti a Groupama, dovrebbe prevedere l'ingresso di UniCredit in FondiariaSai con il 7% circa nell'ambito dell'aumento di capitale da 460 milioni, attraverso l'acquisto di diritti da Premafin la cui quota si diluirebbe così dall'attuale 42% al 35% circa. Grazie all'aumento, FonSai potrebbe mettere in sicurezza il proprio margine di solvibilità e ricapitalizzare a sua volta la controllata Milano Assicurazioni. Secondo le indiscrezioni emerse, piazza Cordusio - già principale creditore del gruppo - interverrebbe anche a monte della catena, finanziando la holding dei Ligresti Sinergia. Ieri in Borsa ha tenuto Premafin, segnando un rialzo dello 0,83% a 0,611 euro, mentre hanno ceduto il 3,76% a 6,785 euro FonSai e il 4,3% a 1,179 eurola Milano. Dopo i rialzi speculativi dei giorni scorsi, sulla prima è venuto a mancare l'appeal speculativo di una possibile scalata dei francesi dopo l'addio a Groupama, mentre sulla seconda pesa la prospettiva della possibile ricapitalizzazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Agroalimentare
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4