lunedì 20 febbraio | 21:46
pubblicato il 22/mar/2011 05:10

Premafin/ Rush finale su piano UniCredit, previsti i cda

L'operazione anche ai board FonSai, Milano e Premafin

Premafin/ Rush finale su piano UniCredit, previsti i cda

Milano, 22 mar. (askanews) - Si profila una lunga giornata per le sorti del riassetto Premafin-FonSai che dovrebbe prevedere anche un aumento di capitale della Milano Assicurazioni. In programma il rush finale dell'ok al piano di intervento targato UniCredit su cui nello scorso fine settimana è stata trovata un'intesa di massima tra la famiglia Ligresti e l'istituto di piazza Cordusio. Prima si riunirà il comitato parti correlate di UniCredit, per fornire il proprio parere al piano. Poi, nel primo pomeriggio, il board dell'istituto guidato da Federico Gizzoni, chiamato anche a dare il via libera ai conti del 2010, esaminerà il progetto. Dal board dovrà emergere un'approvazione unanime, dato che l'operazione è con parti correlate, essendo i Ligresti soci di UniCredit. Se dunque da parte di UniCredit ci sarà il disco verde, anche i board delle società dei Ligresti coinvolte ratificheranno l'intesa, come si apprende da una fonte vicina alla situazione. Per domani è già stato convocato un cda straordinario di FonSai, mentre era in programma quello della Milano Assicurazioni sul bilancio 2010 ed era in preallerta quello di Premafin. Secondo varie e sostanzialmente concordi indiscrezioni di stampa, la cornice del nuovo accordo dopo l'addio dei Ligresti a Groupama, dovrebbe prevedere l'ingresso di UniCredit in FondiariaSai con il 7% circa nell'ambito dell'aumento di capitale da 460 milioni, attraverso l'acquisto di diritti da Premafin la cui quota si diluirebbe così dall'attuale 42% al 35% circa. Grazie all'aumento, FonSai potrebbe mettere in sicurezza il proprio margine di solvibilità e ricapitalizzare a sua volta la controllata Milano Assicurazioni. Secondo le indiscrezioni emerse, piazza Cordusio - già principale creditore del gruppo - interverrebbe anche a monte della catena, finanziando la holding dei Ligresti Sinergia. Ieri in Borsa ha tenuto Premafin, segnando un rialzo dello 0,83% a 0,611 euro, mentre hanno ceduto il 3,76% a 6,785 euro FonSai e il 4,3% a 1,179 eurola Milano. Dopo i rialzi speculativi dei giorni scorsi, sulla prima è venuto a mancare l'appeal speculativo di una possibile scalata dei francesi dopo l'addio a Groupama, mentre sulla seconda pesa la prospettiva della possibile ricapitalizzazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia