sabato 21 gennaio | 01:12
pubblicato il 08/mag/2013 14:30

Prelios: nel 1* trim perdita in calo a 18,5 mln

(ASCA) - Roma, 8 mag - Risultati negativi per Prelios nel primo trimestre dell'anno per effetto di un mercato che non presenta variazioni positive rispetto all'andamento registrato nello scorso esercizio. Il contesto macroeconomico permane infatti caratterizzato da segnali di incertezza su tempi e modalita' di una ripresa generale e, in particolare, per il mercato immobiliare domestico persistono condizioni di debolezza, con il rallentamento del numero e delle dimensioni delle transazioni, su cui incidono negativamente costi finanziari elevati.

La societa' accusa una perdita di 18,5 milioni, in miglioramento rispetto al rosso di 23,7 milioni dell'analogo periodo del 2012. Sul risultato netto pesano, in particolare, oneri finanziari per 10,6 milioni di euro, che, derivando essenzialmente dalle condizioni dei precedenti finanziamenti, ancora non beneficiano degli effetti contabili dell'operazione straordinaria approvata dal Consiglio di Amministrazione di Prelios e comunicata al mercato il 27 marzo scorso, che prevede tra l'altro la ricapitalizzazione della societa' - sottoposta all'approvazione dell'odierna Assemblea degli azionisti - e la rimodulazione dell'attuale indebitamento, da cui conseguiranno minori oneri finanziari con effetto retroattivo dal 1 gennaio 2013. I ricavi sono ammontati a 26,1 milioni rispetto 32,9 milioni del 2012 mentre il risultato operativo e' negativo per 3,4 milioni.

Sulle prospettive, il cda ritiene che, pur in un contesto economico-finanziario e del settore di riferimento che permangono deboli, le azioni poste in essere e in corso di attuazione, possano consentire al Gruppo Prelios di operare in una situazione di continuita' aziendale, grazie al rafforzamento patrimoniale della scieta' e all'immissione di nuove risorse finanziarie conseguenti all'esecuzione dei prospettati aumenti di capitale nonche' alla rimodulazione complessiva del debito finanziario, fornendo altresi' alla stessa, in una prospettiva evolutiva del contesto economico e di mercato, nuove prospettive di crescita e sviluppo grazie anche all'apporto di competenze e di nuove opportunita' di business.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4