lunedì 05 dicembre | 16:02
pubblicato il 05/set/2014 15:32

*Praet (Bce): Italia individui priorita' riforme, partire da lavoro

Non si puo' fare tutto assieme (ASCA) - Cernobbio (CO), 5 set 2014 - L'Italia si concentri sulle riforme prioritarie, non si puo' fare tutto contemporamente. Si parta dalla riforma del mercato del lavoro. Lo ha sostenuto Peter Praet, membro dell'executive board e chief economist della Bce, a margine del workshop Ambrosetti. "Ci sono diversi 'casi' in Europa e l'Italia e' uno di questi - ha detto - E' bene che il governo identifichi le priorita', non si puo' fare tutto insieme, bisogna concentrarsi sulle riforme che hanno il maggiore impatto sull'economia, e' qualcosa che Pier Carlo Padoan conosce molto bene. Le riforme, in primo luogo del mercato del lavoro, sono importanti". "La questione - ha proseguito Praet - e' come al solito il sostegno politico, dobbiamo essere in grado di credere all'impegno di riforme dei governi".

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari