sabato 21 gennaio | 08:04
pubblicato il 05/set/2014 15:32

*Praet (Bce): Italia individui priorita' riforme, partire da lavoro

Non si puo' fare tutto assieme (ASCA) - Cernobbio (CO), 5 set 2014 - L'Italia si concentri sulle riforme prioritarie, non si puo' fare tutto contemporamente. Si parta dalla riforma del mercato del lavoro. Lo ha sostenuto Peter Praet, membro dell'executive board e chief economist della Bce, a margine del workshop Ambrosetti. "Ci sono diversi 'casi' in Europa e l'Italia e' uno di questi - ha detto - E' bene che il governo identifichi le priorita', non si puo' fare tutto insieme, bisogna concentrarsi sulle riforme che hanno il maggiore impatto sull'economia, e' qualcosa che Pier Carlo Padoan conosce molto bene. Le riforme, in primo luogo del mercato del lavoro, sono importanti". "La questione - ha proseguito Praet - e' come al solito il sostegno politico, dobbiamo essere in grado di credere all'impegno di riforme dei governi".

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4