sabato 21 gennaio | 16:19
pubblicato il 06/ago/2014 13:26

Prada: nel I semestre ricavi +1%, pesa l'effetto cambi

(ASCA) - Roma, 6 ago 2014 - Lieve crescita per i ricavi del Gruppo Prada nel primo semestre. Il fatturato consolidato si attesta a 1,75 miliardi di euro con un aumento dell'1% sullo stesso periodo dell'anno scorso. Il semestre - si legge in un comunicato - e' stato condizionato dallo sfavorevole andamento delle valute: a cambi costanti i ricavi crescono del 4%.

A livello geografico l'andamento e' stato piuttosto diversificato. L'Asia Pacific nel complesso cresce del 2% a cambi costanti, (-2% a cambi correnti), con performance che restano deboli in Corea, a Hong Kong e a Singapore, mentre la Cina accelera, mettendo a segno una crescita a cambi costanti del 12%, e gli altri mercati asiatici mantengono tassi di sviluppo consistenti.

Continua il trend positivo delle Americhe, dove il canale retail ha registrato una crescita a parita' di cambi del 14% (+8% a cambi correnti), sostenuto sia dal consumo domestico sia da un accresciuto peso dei turisti. Ricavi in lieve flessione rispetto all'anno precedente in Europa, -1% sia a cambi costanti che correnti, ancora penalizzati principalmente dal calo dei flussi turistici, oltre che dalla generale congiuntura negativa che influenza il consumo domestico. Resta sempre in sostenuta crescita il Giappone, malgrado il previsto rallentamento dopo gli acquisti anticipati conseguenti all'incremento dell'IVA d'inizio aprile: +19% a cambi costanti (+10% a cambi correnti); Ottimo il trend in Middle East con una crescita nel semestre pari al 21% a cambi costanti, (+16% a cambi correnti).

''Nel corso di questi primi sei mesi del 2014 il Gruppo ha operato in uno scenario politico e macroeconomico piu' complesso del previsto e caratterizzato da cambi sfavorevoli oltre che da un generalizzato calo dei consumi. In questo contesto a- ha detto l'Ad Patrizio Bertelli - bbiamo continuato a lavorare focalizzandoci sulla crescita di medio-lungo periodo: gli investimenti industriali, di marketing e retail a sostegno della qualita' dei nostri prodotti e della relazione con la clientela continueranno a portare i loro frutti sostenendo in ogni mercato la crescita del Gruppo. Nei prossimi mesi sara' nostro primario impegno monitorare l'andamento dei mercati, senza pero' interrompere la realizzazione dei nostri piani di sviluppo; al contempo peraltro sara' attuato un rigoroso controllo dei costi con l'obiettivo di proteggere i margini. Con l'approvazione dei risultati completi relativi al primo semestre 2014, il Consiglio di Amministrazione, alla luce dei risultati ottenuti nei primi sei mesi dell'anno e di una maggior visibilita' per i mesi a venire, aggiornera' la guidance per l'intero esercizio''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4