sabato 03 dicembre | 03:26
pubblicato il 27/set/2016 15:04

Poste colora le città con i murales di giovani artisti

A Melito di Napoli la prima opera, un prato fiorito

Poste colora le città con i murales di giovani artisti

Roma, (askanews) - Dedicare sempre più attenzione alle esigenze dei cittadini, affrontando la profonda trasformazione dell'innovazione digitale. Sono gli obiettivi di Poste italiane per continuare a scommettere sul futuro. Per rafforzare quest'impostazione, l'azienda ha realizzato insieme a "PptArt", la prima piattaforma di crowdsourcing in ambito artistico, un progetto di mecenatismo 2.0 che prevede la realizzazione di 22 murales in altrettante realtà italiane. Opere d'arte eseguite da giovani artisti del territorio, scelti in base a una selezione affidata a una giuria che ha premiato le proposte migliori degli street artist giunte anche attraverso la Rete.

La prima opera è stata eseguita a Melito di Napoli, dove l'edificio che ospita l'ufficio postale di via Aniello Marrone, è stato trasformato in un enorme prato fiorito dall'artista Gianluca Raro: "Questo murales è nato dall'idea di voler dare colore a questo posto, portando del verde in un punto della città dove c'è soltanto il grigio del cemento. Con questa goccia di colore abbiamo dato un po' di vivacità a questo angolo di strada".

Soddisfatto il sindaco, Venanzio Carpentieri: "E motivo di grande orgoglio che Melito sia stata scelta come location per questa installazione artistica. Abbiamo aderito con entusiasmo all'iniziativa di Poste perché riteniamo che, anche attraverso progetti del genere, si possa contribuire alla riqualificazione del territorio cittadino e al riscatto della comunità".

I murales, insieme ai servizi innovativi offerti all'interno degli uffici postali - dalle App per prenotare il proprio turno allo sportello con lo smartphone all'identità digitale Spid che consente di accedere in modo sicuro a tutti i servizi online della Pubblica amministrazione - costituiranno un segno visibile del cambiamento intrapreso da Poste italiane per accompagnare il Paese verso la nuova economia digitale e contribuire alla costruzione di un'Italia più moderna e più semplice.

Roberto Minicuci, responsabile area territoriale Sud 1 di Poste Italiane: "Poste con quest'iniziativa vuole dimostrare una concreta vicinanza al territorio. L'obiettivo del progetto è rendere più accoglienti e più attraenti gli uffici postali. Vogliamo fare in modo che si evidenzi il nostro radicamento nelle realtà cittadine e dare visibilità al percorso di trasformazione dell'azienda nel senso dell innovazione digitale".

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari