mercoledì 18 gennaio | 23:51
pubblicato il 07/feb/2013 12:43

Poste: accordo con Comune Torino per progetto e-Government

Poste: accordo con Comune Torino per progetto e-Government

(ASCA) - Roma, 7 feb - Da oggi a Torino i certificati anagrafici si ritirano anche negli uffici postali. Il servizio innovativo e' il frutto dell'accordo siglato oggi dall'Ad di Poste Italiane, Massimo Sarmi, e dal Sindaco di Torino, Piero Fassino. Il progetto, che rientra nelle linee di sviluppo del piano di e-Government varato lo scorso anno dall'Assessore ai Servizi Civici e Sistemi Informativi della Citta', Stefano Gallo, prevede la possibilita' per i residenti nel capoluogo piemontese di richiedere e ritirare i certificati direttamente anche negli uffici postali. In tal modo, grazie a Poste Italiane, vengono ampliati i canali di contatto con il pubblico per la fornitura dei servizi di e-Gov del Comune di Torino.

''L'avvio del progetto di e-Government con il Comune di Torino segna un nuovo passo di rilievo nell'azione che Poste Italiane compie per aiutare il dialogo tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione - ha dichiarato l'Amministratore Delegato di Poste Italiane, Massimo Sarmi -. Grazie al nostro sistema integrato di reti e alla nostra piattaforma di comunicazione digitale possiamo dare supporto a progetti di pubblica utilita', come questo, molto importante con il Comune di Torino ed essere partner di una nuova importante iniziativa dal forte valore sociale''. Un Comune - dice il Sindaco, Piero Fassino - che va incontro ai cittadini e che migliora la qualita' della vita di tutti: questo in estrema sintesi e' l'obiettivo che ci siamo proposti. L'accordo che oggi sottoscriviamo con Poste Italiane rientra anch'esso nell'ampio progetto di e-government grazie al quale i torinesi potranno ottenere una serie di certificati anagrafici anche presso gli sportelli delle Poste. In un'ottica di trasparenza, di partecipazione e soprattutto di maggiore efficienza, in questi ultimi mesi - ricorda il Sindaco Fassino - abbiamo inaugurato molte postazioni extra sedi comunali tradizionali (Supermercati, Universita', Aziende private). Il lavoro e' in itinere. Nei prossimi mesi altri luoghi non convenzionali verranno inaugurati affinche' sempre piu' si realizzi il disegno di una citta' sempre ''aperta al pubblico''.

Per il servizio di rilascio dei certificati (nascita, residenza, stato civile, stato di famiglia) i residenti possono rivolgersi ai 49 uffici postali torinesi in cui e' operativo lo ''Sportello Amico'', creato per semplificare i rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione. L'elenco degli uffici postali abilitati al rilascio dei certificati e' disponibile sui siti del Comune di Torino e di Poste Italiane. I cittadini residenti potranno richiedere i certificati anagrafici in tutti i 5740 ''Sportelli Amico'' attivi su tutto il territorio nazionale. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina