sabato 25 febbraio | 19:51
pubblicato il 23/giu/2011 16:57

Ponte sottomarino dell'energia per collegare Sicilia e Calabria

700 mln investimenti per l'elettrodotto tra Sorgente e Rizziconi

Ponte sottomarino dell'energia per collegare Sicilia e Calabria

Un ponte dell'energia per unire la Sicilia e la Calabria, una grande opera che sarà il nuovo collegamento elettrico tra le due sponde dello Stretto. I lavori del nuovo elettrodotto traSorgente in provincia di Messina e Rizziconi, in provincia di Reggio Calabria, dovrebbero essere ultimati entro il 2013. Questa infrastruttura permetterà anche un risparmio in bolletta perchè si abbatterà il differenziale di prezzo del 40% che oggi esiste tra la Sicilia e il continente e che determina un maggior costo in bolletta di 800milioni di euro l'anno, come spiega il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo. Un'infrastruttura all'avanguardia che permetterà di trasportare2.000 Mw di energia di cui 700 da fonti rinnovabili come spiega l'amministratore delegato di Terna Flavio Cattaneo. Per realizzare l'elettrodotto Sorgente-Rizziconi è previsto un investimento di 700 milioni di euro, finanziati in parte dall'Unione Europea.

Gli articoli più letti
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech