domenica 26 febbraio | 00:04
pubblicato il 22/set/2014 17:10

Poletti: morti su lavoro a Rovigo fatto... -rpt

Ci sono ancora elementi di pericolosita' e rischio troppo alti (ASCA) - Rimini, 22 set 2014 - Nonostante le iniziative fatte per migliorare le condizioni di lavoro nelle aziende, "ci sono ancora elementi di pericolosita' e rischio troppo alti". Lo sostiene il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che giudica l'uccisione dei lavoratori per aver inalato acido solforico in una ditta per lo smaltimento di rifiuti speciali di Ca' Emo "un fatto veramente terribile".

"E' accaduto un terribile incidente sul lavoro - ha detto Poletti al termine dell'inaugurazione di Tecnargilla a Rimini -, e' una cosa veramente terribile. Per quanto in questi anni si siano fatte cose importanti per la sicurezza, e i numeri dicono che c'e' una condizione di migliore sicurezza, nonostante cio' non ci siamo ancora". Perche' "fino a quando accadono fatti tragici come questi vuol dire che ci sono ancora degli elementi di pericolosita' e rischio troppo alti".

"Questo - ha aggiunto il ministro - e' un incentivo e una spinta, un atto di responsabilita' che dobbiamo compiere perche' di fronte a questi fatti dobbiamo sempre pretendere di piu' e produrre condizioni dove una persona non debba giocarsi l'esistenza sul posto di lavoro".

Pat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech