lunedì 23 gennaio | 03:53
pubblicato il 27/nov/2014 20:24

Poletti difende il Jobs Act: nostra scelta non è bastonare lavoro

I nostri sono strumenti moderni per la crescita

Poletti difende il Jobs Act: nostra scelta non è bastonare lavoro

Roma, 27 nov. (askanews) - Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti è intervenuto a difesa del Jobs Act, nel corso di un incontro al ministero dello Sviluppo economico, rivendicando la scelta del governo Renzi a favore della crescita e non contro i diritti dei lavoratori.

"Il nostro governo ha fatto una scelta che è: non di bastonare il lavoro, non di sacrificare il reddito dei lavoratori, non di immaginare una via di uscita dalla nostra crisi appunto colpendo il lavoro - ha spiegato il ministro, sottolineando - Noi abbiamo fatto una scelta del tutto diversa, noi abbiamo fatto una scelta di costruire degli strumenti moderni per la crescita, quindi strumenti adatti a far sì che da una parte le imprese abbiano le loro condizioni migliori per poter fare gli investimenti, le proprie scelte e dall'altra parte che il lavoro sia trattato nella giusta maniera, con il giusto rispetto, con le giuste opportunità, all'interno di questo meccanismo".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4