venerdì 20 gennaio | 23:11
pubblicato il 11/giu/2015 12:19

Poletti: con modifiche a pensioni non costruire altro debito

"Affronteremo il tema nella legge di stabilità"

Poletti: con modifiche a pensioni non costruire altro debito

Roma, 11 giu. (askanews) - Le modifiche alla legge Fornero sulle pensioni per introdurre elementi di flessibilità in uscita "non dovranno costruire altro debito". È il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a escludere ulteriore peso sulla finanza pubblica da interventi sulle pensioni. A margine della relazione annuale della Covip, Poletti ha sottolineato che "la volontà esplicita è non scaricare altri pesi sulle future generazioni".

Poletti ha ribadito che il tema delle pensioni è "all'ordine del giorno" e che "la volontà del governo è aprire una riflessione sul tema della flessibilità, che è un tema reale in quanto ci sono elementi di problematicità".

Il responsabile del Lavoro ha ricordato che "affronteremo questo tema nella legge di stabilità". La volontà del governo è quella di "trovare un equilibrio tra le compatibilità della finanza, la sostenibilità del sistema nel lungo periodo e la flessibilità in uscita". Poletti ha risposto, dunque, indirettamente al presidente dell'Inps, Tito Boeri, che ieri si era detto contrario a qualsiasi intervento che potesse aumentare il debito e quindi scaricarne il peso sulle future generazioni.

"Già se ne sono scaricati tanti", ha affermato il ministro aggiungendo che in ogni caso bisogna vedere "come ripartire il peso" per l'introduzione di elementi di flessibilità, partendo dalla "volontà delle imprese al ricambio generazionale che, quindi, immagino ne sosterranno in parte i costi. Bisogna capire - ha aggiunto - il punto di equilibrio tra l'interesse dei cittadini a uscire dal lavoro e l'onere per la collettività".

A chi gli chiedeva se una delle soluzioni potesse essere il ricalcolo della pensione interamente con il sistema contributivo per chi intende uscire prima dal lavoro, Poletti ha così replicato: "È una delle cento ipotesi. Non posso anticipare quello che decideremo tra quattro mesi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4