venerdì 09 dicembre | 09:03
pubblicato il 07/mag/2014 12:00

Poletti a Cgil:Governo ascolta ma non chiede permesso decidere

"C'è bisogno di un radicale cambiamento del Paese"

Poletti a Cgil:Governo ascolta ma non chiede permesso decidere

Rimini, 7 mag. (askanews) - "Il sindacato ha fatto il suo mestiere rappresentando interessi legittimi e facendo le sue valutazioni. Io non metto la responsabilità sugli altri. Penso che oggi il Governo una scelta l'abbia fatta: c'è bisogno di un radicale cambiamento del paese". Lo ha affermato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, incontrando i giornalisti a margine del congresso della Cgil. "Credo che questo paese abbia bisogno di decisione e il Governo ha scelto di decidere - ha proseguito - è legittimo che si critichi, ma altrettanto legittimo che questo Governo si assuma in maniera esplicita, puntuale e diretta questa responsabilità. Lo abbiamo fatto sul lavoro, con il Parlamento, sulle politiche fiscali. Questo sia chiaro: non abbiamo chiesto il 'permesso' a nessuno. E' fisiologico della democrazia l'ascolto e la decisione". Poletti ha poi spiegato la sua presenza al congresso della Cgil "perché è del tutto evidente che la Cgil è una grande organizzazione. Il ministro deve confrontarsi e sapere cosa pensano le organizzazioni sindacali. C'è una discussione aperta su come si fanno le cose, con quale significato si fanno. Il ministro del Lavoro incontra le parti sociali, discute, ascolta, valuta. Poi come è naturale che sia, il Governo si prende la responsabilità delle decisioni che deve assumere, avendo ascoltato e utilizzato le valutazioni, gli elementi di valore portati, ma prendendosi la responsabilità totale della decisione". Secondo Poletti in passato "il paese ha sbagliato per paura di sbagliare. Non ha deciso perché la decisione provocava dei rischi dal punto di vista del consenso".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni