mercoledì 18 gennaio | 05:59
pubblicato il 15/giu/2013 11:37

Pmi: Cgia, burocrazia costa 31 mld euro l'anno

Pmi: Cgia, burocrazia costa 31 mld euro l'anno

(ASCA) - Roma, 15 giu - Al nostro sistema delle Piccole e medie imprese (Pmi) la burocrazia costa quasi 31 miliardi di euro l'anno. Per ciascuna di queste imprese si stima che il peso economico medio sia di circa 7.000 euro. I costi sono stati calcolati su base annua e sono aggiornati al 31 dicembre 2012. Lo afferma in una nota la Cgia di Mestre sulla base di un'elaborazione dei dati della Presidenza del Consiglio dei Ministri. ''Rispetto agli anni precedenti - fa notare il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi - i costi della burocrazia sono addirittura in crescita. Non perche' sia aumentato il carico degli oneri amministrativi sulle imprese, ma perche' e' diventato piu' preciso e puntuale il sistema di rilevazione di questo fenomeno. In pratica, sono state scoperte delle nuove ''sacche di burocrazia' che prima non erano conteggiate. Alla luce di cio', non e' da escludere che il costo complessivo pari 31 miliardi di euro sia sottodimensionato''. La denuncia del segretario della Cgia mette in evidenza anche un altro aspetto: ''31 miliardi di euro corrispondono a 2 punti di Pil circa: una cifra spaventosa''. ''Di fatto - sostiene Bortolussi - la burocrazia e' diventata una tassa occulta che sta soffocando il mondo delle Pmi. Nonostante gli sforzi e qualche buon risultato ottenuto, i tempi rimangono troppo lunghi ed il numero degli adempimenti richiesti continua ad essere eccessivo. Non e' un caso - prosegue Bortolussi - che gli investitori stranieri non vengano ad investire in Italia anche per la farraginosita' del nostro sistema burocratico. Una legislazione spesso indecifrabile, l'incomunicabilita' esistente tra gli uffici delle varie amministrazioni, la mancanza di trasparenza, l'incertezza dei tempi e un numero spropositato di adempimenti richiesti hanno generato un velo di sfiducia tra imprese private e Pubblica amministrazione che, nonostante gli sforzi fatti dal legislatore, non sara' facile rimuovere''. com-stt/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa