domenica 26 febbraio | 12:06
pubblicato il 28/gen/2015 09:46

Pitti Uomo, The Bridge: innovare, rispettando la tradizione

Cristina De Pin rappresenta il marchio di pelletteria

Pitti Uomo, The Bridge: innovare, rispettando la tradizione

Firenze, (askanews) - Le interviste dell'eccellenza del Made in Italy presentata a Pitti Uomo: Lorenzo Ferri, direttore marketing e commerciale delle pelletterie "The Bridge" e la modella Cristina De Pin, moglie del calciatore del Milan Riccardo Montolivo, che rappresenta il marchio di pelletteria proprio a Pitti.

"Uno dei nostri modi di innovare, rispettando la tradizione è di alleggerire e ammorbidire il cuoio, usando anche dei pellami importanti, ma andando incontro all'esigenza del cliente che chiede leggerezza e morbidezza. C'è anche la linea Ascot che ormai è diventata continuativa, ed incarna l'evoluzione del nostro materiale storico con delle lavorazioni ulteriori per dare l'effetto di morbidezza ma un po' vissuto".

"Il marchio è un marchio storico fiorentino e Firenze e proprio la mia città e questo ci lega. Abbiamo questo progetto in cui metteremo tanta energia, sono molto onorata che abbiamo scelto la mia immagine per portare il marchio a un target più giovane", ha spiegato Cristina De Pin.

Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech