lunedì 05 dicembre | 06:08
pubblicato il 21/nov/2013 15:14

Piquadro spa: utile netto consolidato a 1,97 milioni (-18,9%)

(ASCA) - Roma, 21 nov - Utile netto in calo per il gruppo Piquadro a 1,97 milioni di euro, con una diminuzione del 18,9%. Il Consiglio di Amministrazione di Piquadro S.p.A., societa' attiva nell'ideazione, produzione e distribuzione di articoli di pelletteria dal design innovativo ha approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 settembre 2013.

Nel primo semestre chiuso al 30 settembre 2013, il Gruppo Piquadro ha registrato un fatturato consolidato pari a 29,89 milioni di euro, in crescita del 9,1% rispetto all'analogo periodo dell'esercizio precedente chiuso a circa 27,39 milioni di Euro.

L'incremento del fatturato e' stato determinato dall'incremento delle vendite in Italia e all'estero sia del canale Wholesale che del canale DOS.

Le vendite del canale Wholesale, che rappresentano il 67,0% del fatturato totale del Gruppo, sono risultate in aumento del 5,5% nel primo semestre dell'esercizio 2012-2013. Tale crescita e' stata trainata delle vendite nel mercato estero che ha registrato un aumento del 34%.

I ricavi registrati nel canale DOS sono risultati in crescita di circa il 17,4% sia per l'aumento dei volumi di vendita nei negozi esistenti, sia per l'apertura dei nuovi 15 negozi. Il dato di Same Store Sales Growth (SSSG), calcolato come media a livello mondiale dei tassi di crescita dei ricavi registrati nei DOS esistenti al 1* aprile 2013, e' stato positivo e pari nel semestre al 2,0% di crescita a cambi correnti (a parita' di giorni di apertura e a cambi costanti, ha registrato una crescita del 2,9%).

Dal punto di vista geografico, i ricavi del Gruppo Piquadro al 30 settembre 2013 evidenziano un incremento del 4,8% delle vendite sul mercato italiano che assorbe una percentuale ancora importante del fatturato totale del Gruppo, pari al 70,9%. Nel mercato europeo il gruppo ha realizzato una crescita del 27,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno 2012/2013 con un fatturato che rappresenta nel complesso il 21,1% delle vendite consolidate. Nell'area geografica extraeuropea, nella quale Piquadro vende in 16 paesi, il fatturato e' cresciuto del 6,6% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio 2012-2013.

Per quel che concerne la redditivita', i principali indicatori evidenziano una diminuzione dovuta ai significativi investimenti effettuati dal gruppo nel corso del semestre. L'Ebitda del gruppo Piquadro per il primo semestre dell'esercizio 2013/2014 e' pari a 4,6 milioni di Euro (incidenza del 15,3% dei ricavi netti di vendita) in diminuzione rispetto a quanto realizzato nell'analogo periodo dell'esercizio 2012/2013 (5,1 milioni di Euro pari al 18,5% dei ricavi netti di vendita). L'Ebit di Gruppo per il primo semestre si e' attestato a circa 3,4 milioni di Euro (l'11,4% dei ricavi netti di vendita), in diminuzione di circa il 11,9% rispetto al 30 settembre 2012 (3,8 milioni di Euro, pari al 14,1% dei ricavi netti di vendita) anche in ragione dei maggiori ammortamenti del periodo. L'Utile netto del gruppo passa a 1,97 milioni di Euro, in diminuzione del 18,9% se confrontato con i 2,4 milioni di Euro raggiunti nell'analogo periodo dell'esercizio precedente.

Al 30 settembre 2013, la posizione finanziaria netta risulta negativa per circa 14,3 milioni di Euro. La variazione risulta in aumento rispetto al 31 marzo 2013 sia per effetto dei maggiori investimenti del periodo (circa 2,0 milioni di Euro in piu' nel primo semestre 2012/2013), sia per l'incremento del capitale di funzionamento del gruppo pari a 6 milioni di Euro.

''I risultati del primo semestre dimostrano la validita' della strategia intrapresa e affermano l'efficacia della strategia commerciale e di riposizionamento'' ha commentato Marco Palmieri, presidente e amministratore delegato di Piquadro. ''Il trimestre in corso sta confermando il trend di crescita di fatturato che, a quanto possiamo prevedere, sara' significativamente migliore dei due trimestri precedenti dell'esercizio. La dinamica di sviluppo del Gruppo Piquadro nell'esercizio 2013/2014 risentira' sia dell'evoluzione della situazione economica nei mercati in cui esso opera, di cui quello domestico rappresenta una percentuale ancora significativa, sia della capacita' di proseguire nel processo di crescita internazionale i cui primi frutti si sono potuti gia' vedere nel primo semestre dell'esercizio in corso. Difatti la crescita del fatturato registrata al 30 settembre 2013 testimonia che gli investimenti effettuati a supporto della strategia e del riposizionamento piu' glamour del brand stanno generando i risultati che il Management si attendeva.

Anche il trend positivo dei negozi monomarca a gestione diretta (DOS), che anche nel mercato domestico realizzano performance positive in un contesto economico sicuramente difficile, danno ulteriore conforto e attestano la validita' della strategia di sviluppo tramite il canale retail. Il Gruppo e' sempre piu' concentrato nello sviluppo globale del brand e persegue in modo coerente la strategia di aumento della visibilita' e della conoscenza del marchio Piquadro a livello internazionale. Le aperture delle boutiques monomarca a Parigi, Venezia, Firenze, Forte dei Marmi, Torino e Pechino, a cui a breve dovrebbe aggiungersi quella di Londra, rappresentano, da questo punto di vista, un'importante passo avanti nella strategia di sviluppo e internazionalizzazione del brand.

Le previsioni a finire per l'esercizio 2013/2014 saranno influenzate pertanto dall'evoluzione della situazione economica italiana, ancora oggi mercato principale di riferimento della Piquadro, nonche' dalla capacita' di proseguire velocemente e con successo il gia' intrapreso processo di internazionalizzazione e di sviluppo del brand in nuovi mercati nei quali il Gruppo ha gia' iniziato ad entrare. In tale ottica il Management del Gruppo sara' anche impegnato a monitorare costantemente la gestione operativa, al fine di mantenere marginalita' lorde tali da garantire la possibilita' di maggiori impegni sia nella Ricerca e Sviluppo, sia nel marketing con l'obbiettivo di accrescere ulteriormente la visibilita' del marchio e la sua conoscenza a livello mondiale. Dall'ottobre 2007 Piquadro e' quotata alla Borsa Italiana.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari