domenica 04 dicembre | 01:09
pubblicato il 15/mag/2014 12:09

Pil: Sereni, non fermare riforme per invertire rotta

(ASCA) - Roma, 15 mag 2014 - ''La brusca frenata del Pil nel primo trimestre di quest'anno, ci dice che non bisogna abbassare la guardia e che se le riforme non arriveranno tutte, una dietro l'altra, come gia' succede oggi con il decreto lavoro, non agganceremo la flebile ripresa. Per questo, dopo le buone notizie di ieri sull'accordo Electrolux che non prevede esuberi fino al 2017 e che salvaguarda e rilancia i quatto stabilimenti italiani della multinazionale svedese degli elettrodomestici e dopo la conferma dell'estensione del bonus di 80 euro anche ai cassintegrati e ai lavoratori in mobilita', oggi bisogna tornare con i piedi per terra''.

Lo dice la vice presidente della Camera, Marina Sereni.

''Chi scommette sul fallimento gioira' leggendo i dati Istat sul Prodotto interno lordo, chi scommette sull'Italia non smettera' di lavorare perche' le stime di crescita previste possano andare al di la' delle aspettative. ''Una maggiore fiducia nel futuro puo' mobilitare piu' risorse', ha detto il ministro dell'Economia. Piu' fiducia e riforme, e' il mix necessario - conclude Sereni - per invertire la rotta e tornare a crescere''.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari