domenica 04 dicembre | 11:25
pubblicato il 15/feb/2012 15:11

Pil/ Passera: Forte recessione, coraggio per riforme profonde

Per liberare le energie del paese

Pil/ Passera: Forte recessione, coraggio per riforme profonde

Roma, 15 feb. (askanews) - Per rimettere in moto la crescita servono "riforme profonde e strutturali che liberino le energie del paese". Lo ha affermato il ministro per lo Sviluppo economico e le Infrastrutture Corrado Passera a margine di un incontro con i vertici di Confartigianato. Commentando i dati sul Pil del quarto trimestre 2011, Passera ha osservato: "Succede raramente nella storia che ci sia un periodo così prolungato di recessione. Ci eravamo ripresi e ora come previsto siamo tornati in una fase di forte recessione. Un periodo così lungo di recessione - ha aggiunto - è tuttavia un punto da cui ripartire. Abbiamo, come governo, messo in moto dei provvedimenti di crescita per il lungo periodo, dalle liberalizzazioni agli investimenti nelle infrastrutture, all'entrare nel merito di tutti i singoli problemi delle aziende". "Se vogliamo che l'Italia - ha osservato - dopo 10 anni di crescita insufficiente e molto inferiore al resto d'Europa si rimetta in moto dobbiamo avere il coraggio per fare riforme profonde e strutturali che liberino le energie del paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari