sabato 25 febbraio | 21:27
pubblicato il 11/set/2013 10:18

Pil: Padoan (Ocse), nel 2014 dovrebbe tornare a crescere

(ASCA) - Roma, 11 set - ''La tendenza in realta' si sta per invertire, noi prevediamo una crescita positiva a partire dalla fine di quest'anno, inizio del 2014 ed il 2014 dovrebbe essere finalmente una crescita positiva'' , cosi' ilvicedirettore generale dell'Ocse, Pier Carlo Padoan, ai microfoni del Gr Rai ha commentato i recenti dati Istat sull'ulteriore calo del Pil. ''La crisi ci ha insegnato che i mercati soffrono l'instabilita politica, chiedono alla politica di dare indicazioni chiare, soprattutto di lungo termine. Nel caso del'italia i mercati evidentemente si chiedono quando queste indicazioni arriveranno e l'instabilita politica si traduce in uno spread piu' alto e quindi in un costo piu' alto del debito'', ha sottolineato Padoan. Infine sull'ipotesi che si possa tornare ai livelli di spread del 2011, ''non lo penso perche' le decisioni della Bce dello scorso anno hanno tolto di mezzo il 'rischio sistemico' qui di rimangono i rischi specifici dei paesi e quindi la necessita' di aggredirli, aggredire le cause strutturali della bassa crescita che purtroppo l'Italia si porta appresso da molti anni'', ha concluso Padoan.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech